Vitello tonnato: la grande storia di questo piatto

/, Notizie, Offerte, Ricette/Vitello tonnato: la grande storia di questo piatto

Vitello tonnato: la grande storia di questo piatto

Vitello tonnato: la grande storia di questo piatto

Un piatto presente nel banco di Gastronomia “La Carne” soprattutto in questa stagione… il vitello tonnato. In questo articolo vi presentiamo questa preziosa pietanza.

le radici del vitello tonnato le troviamo al nord, precisamente in Piemonte, in cui a questa pietanza viene attribuito il nome francese Vitel Tonnè.

Molte città del Piemonte si contendono la ricetta “originale” ma a quanto pare la zona di Alba è la migliore, in cui si mangia il migliore Vitello Tonnato.

E’ un piatto davvero antico, infatti, è presente nel libro di Astrusi già nell’800.

la pietanza è composta da girello di vitello, meglio ancora se di fassona, accompagnato con la salsa tonnata ovvero a base di tonno, capperi e tuorli d’uovo, oppure come recentemente con la maionese.

Un piatto che può essere servito come antipasto ma che a noi ci piace molto abbondante e come seconda portata.

Viene servito solamente freddo, per cui come vi dicevamo è perfetto per l’estate e per essere trasportato in gite fuori porta, per un picnic o anche per lavoro.

Come fare un vitello tonnato fatto in casa

Ingredienti:ricetta vitello tonnato

  • Vitello 800g
  • 1 cipolla dirata
  • 1,5 L di acqua
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 1 sedano
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 foglia di alloro
  • 1/2 cucchiaino di pepe nero in grani
  • 1 carota
  • 250 g di vino bianco
  • 3 chiodi di garofano
  • 2 pizzichi di sale fino

PER LA SALSA

  • 2 uova
  • 5 g di capperi
  • 100 g di tonno sott’olio sgocciolato

Procedimento:

Iniziate pulendo le verdure che serviranno per cuocere la carne. Lavatele, quindi pelate la carota e spuntatela, tagliatela in pezzi. Eliminate le estremità dal sedano e tagliate anch’esso in pezzi. Sbucciate la cipolla e dividetela in 2 parti. Man mano raccogliete gli ingredienti in una ciotola e aggiungete anche l’aglio intero, senza camicia.

Passate alla pulizia della carne eliminando eventuali cartilagini e filamenti di grasso. In una pentola capien

te mettete il pezzo di girello, le verdure tagliate, la foglia di alloro, 2-3 chiodi di garofano e i grani di pepe nero.

Versate il vino bianco e poi l’acqua che dovrà coprire il tutto. Unite due pizzico di sale e poi l’olio .

Accendete il fornello e attendete che raggiunga il bollore, dopodiché, man a mano eliminate la schiuma che affiorerà in superficie. Poi chiudete col coperchio e abbassate leggermente la fiamma lasciando cuocere circa 40-45 minuti: ricordando che per ogni 500 g di carne occorrono circa 30 minuti di cottura.

L’importante è che al cuore la carne non superi i 65°, da misurare con un termometro da cucina.

Una volta cotto il pezzo di carne, scolatelo e lasciatelo raffreddare completamente. Poi eliminate alloro, pepe e chiodi di garofano.

Recuperate 1/3 del brodo ottenuto e lasciatelo restringere a fiamma alta per una decina di minuti. La restante parte di brodo di carne sarà utile per altre preparazione, come per esempio i risotti; a fine cottura scolate le verdure in un recipiente. Intanto passate a preparare le uova sode. In un pentolino con abbondante acqua fredda immergete le uova fresche. Accendete il fornello e dal momento del bollore contate 9 minuti.

Quando saranno rassodate scolatele e sciacquatele sotto acqua fredda. Una volta raffreddate, sgusciatele e tagliatele in 4 parti. Unite gli spicchi d’uovo nella ciotola con le verdure . Aggiungete anche il tonno sgocciolato, le acciughe sott’olio e i capperi dissalati (potete dissalarli sciacquandoli sotto acqua fresca corrente), infine aggiungete un po’ di brodo. Utilizzate il frullatore ad immersione (eventualmente va bene anche il classico mixer) e aggiungete altro brodo al bisogno.

Frullate fino ad ottenere una crema liscia e della consistenza che preferite. A questo punto la carne dovrebbe essere completamente fredda. Affettatela sottilmente con un coltello a lama liscia. Disponete le fettine in un piatto da portata e versate nel mezzo la crema ottenuta. Decorate infine con i frutti di cappero, qualcuno intero e qualcuno tagliato a metà ed ecco pronto il vostro vitello tonnato.

Ecco la ricetta per poterlo preparare a casa, oppure, per un pranzo veloce e fresco, provatelo presso la nostra Gastronomia o prenotatelo per passarlo a ritirare!

Se volete assaggiare la nostra versione della pietanza, con l’occasione della notte bianca di Polesella del 29/07/17 potrete farlo!

By |2019-06-14T10:45:24+01:0018 Luglio 2017|Gastronomia, Notizie, Offerte, Ricette|0 Commenti

Scrivi un commento