Perchè alla carne si abbina il vino rosso? sveliamo il mistero!

/, Notizie, Offerte/Perchè alla carne si abbina il vino rosso? sveliamo il mistero!

Perchè alla carne si abbina il vino rosso? sveliamo il mistero!

Perchè alla carne si abbina il vino rosso? sveliamo il mistero!

Siamo sempre stati abituati a sentirci dire che con la carne si abbina il vino rosso… ma perchè? ecco la spiegazione.

I tannini, tipici del vino rosso, producono una sensazione di ruvidità e secchezza che compensa quella della pastosità rilasciata dal grasso della carne.

I tannini infatti scompongono le glicoproteine della saliva che hanno funzione lubrificante, ristabilendo la sensazione di “bocca sciutta” dopo l’assunzione di cibi unti.

A dimostrarlo uno studio coordinato dal Dipartimento di scienze nutrizionali della Rutgers University (USA): i ricercatori hanno dimostrato l’effetto facendo mangiare ad un gruppo di volontari cibi untosi, accompagnati da soluzioni contenenti sostanze astringenti come l’estratto di vinacciolo, il tè verde e il solfato di alluminio.

Per lo stesso motivo gli orientali pasteggiano con il tè e in molte culture vi sono accostamenti fra ingredienti astringenti e grassi, come l’aceto e l’olio, il limone e i fritti, i sottaceti e il bollito, lo zenzero e il sushi.

Secondo i ricercatori, la naturale tendenza a ristabilire un equilibrio tra le sensazioni tattili della bocca ha favorito la ricerca di una dieta variata, che è stata vantaggiosa per la nostra evoluzione.

Per favorire un perfetto connubio tra carne e vino rosso, è necessario ottenere il meglio dalla carne.

Per preparare e cucinare un’ottima carne, ci sono alcuni accorgimenti essenziali da seguire per ottenere una carne tenera, succosa e bella da vedere:

I SUCCHI NON DEVONO FUORIUSCIRE

Per mantenere la carne tenera, succosa, senza perdere i suoi valori nutrizionali, bisogna dare una forte rosolatura come primo passo e poi, procedere con la cottura normale, in modo da proteggere all’interno i succhi stessi.

COME BATTERE LA CARNE

Per evitare che si arriccino, prima di cucinare le bistecche, incidete col coltello in due o tre punti  o più il bordo della fetta, soprattutto in coincidenza con la fascia di grasso che la circonda.

In questo modo la bistecca risulterà piatta e non “arricciata”. Questa procedura è essenziale soprattutto per gli ossibuchi che hanno la caratteristica di essere circondati da una fascia di grasso e nervo.

La carne viene battuta per ottenere fettine più basse e tenere: utilizzando il batticarne direttamente sulla fetta si rompono le fibre, con una conseguente perdita di qualità.

Per evitare che ciò accada, posizionate sulla fettina un foglio di pellicola o di carta da forno e procedete con la battitura.

L’ideale poi sarebbe far sempre riposare la carne, prima di consumarla, per lo stesso tempo che è stata cotta. Non sempre è possibile, ma qualche minuto basta ugualmente.

Macelleria “La Carne” offre da sempre i migliori tagli di carne, tra cui il filetto per poter preparare una tartare di manzo da chef anche a casa tua!

Save

By |2019-06-14T10:45:29+02:0026 Aprile 2017|macelleria, Notizie, Offerte|0 Commenti

Scrivi un commento