Conosci la qualità della carne rossa?

E’ giusto precisare,che la razza della carne non determina l’indice di bontà: quello che rende buona la carne rossa, è il lavoro dell’allevatore, l’alimentazione che viene somministrata, l’alimentazione somministrata e il benessere dello stesso animale.

Le tipologie di allevamento dei bovini:

  • Intensivo
  • Con bovini legati a catena
  • Box libero
  • Semibrado
  • Brado

E’ provato che un’animale libero cresce di circa 700-800 hg la settimane in più rispetto ad un animale legato o in condizioni di allevamento intensivo.

Anche gli animali al pascolo, d’inverno vengono reinstallati perché naturalmente nel periodo invernale, i foraggi non crescono, soprattutto perchè vengono calpestati dagli animale, non permettendo la naturale crescita del foraggio.

Per il benessere dell’animale è quindi importante che gli ambienti siano spaziosi, ampi, ben areati con acqua sempre fresca e paglia sempre pulita.

Oltre ad un ambiente sano, anche l’alimentazione è un fattore importante che determina la qualità della carne rossa.

Un programma alimentare con un cibo fermentante, come il mais ancora verde, tranciato e stivato, provoca la fermentazione già all’interno dello stomaco dell’animale, rendendolo sazio più rapidamente e portando la carne rossa ad essere più acquosa.

Alimenti invece come il mais, l’erba medica, il fieno, in alcuni casi la soia, i semi di lino e orzo ben vengano! Ma quali effetti hanno questi alimenti?

  • Mais: energia naturale.
  • Fieno erba medica: apporto rigenerante.
  • Orzo: capacità rinfrescanti.
  • Soia: forza proteica.
  • Semi di lino: sviluppo di omega 3.

Come viene definito il bovino?

  • Vitello: bovino macellato tra i 5 e i 7 mesi, carne tenera, alimentato con latte fin dalla nascita, carne poco grassa contenente molta acqua e una colore rosa chiaro.
  • Vitellone: bovino fra gli 8 e i 12 mesi, la carne contiene più proteine di quella di vitello, il colore inizia ad essere tendente al rosso.
  • Manzo: il maschio non castrato o la femmina che non ha mai partorito da 1 a 4 anni, carne abbastanza grassa, saporita e nutriente, più o meno tenera in base all’età e all’alimentazione dell’animale.
  • Manza: femmina fino ai 14- 16 mesi, allevata per latte. E’ macellata a pesi inferiori di 5 quintali in quanto con l’età tende ad avere una carne troppo infiltrata di grasso, soprattutto se di razza da latte.
  • Bue: bovino castrato di oltre 4 anni e mezzo.
  • Scottona: femmina di età maggiore ai 16 e inferiore ai 22 mesi che non ha ancora partorito, le carni sono molto tenere e apprezzate grazie alla quantità di grasso di infiltrazione .
  • Vacca: bovino femmina macellata di solito alla fine della produzione di vitelli (6-8 anni), da anni viene utilizzata per la produzione industriale di preparati a base di carne.

Da Macelleria & Gastronomia “La Carne” la carne rossa la scegliamo con cura, tenendo conto di tutti questi fattori, ogni giorno ci impegniamo per offrire il meglio ai nostri clienti.

Puoi prenotare la tua carne direttamente online: